turismo@acqualagna.com (+39) 0721 796741

Percorso del gusto che parte da Acqualagna, che passa Urbino, Sassocorvaro, Macerata Feltria, Montecerignone, San Leo e Talamello.

> Urbino
Lasciata Acqualagna, la via più breve per raggiungere la “Città Ideale” è certamente quella che passa per la città di Fermignano. Giunti ad Urbino non si può non fare una passeggiata per le vie, vicoli, piole e scalette del centro storico per poi soffermarsi nella grande piazza centrale ad assaporare la sua intatta atmosfera rinascimentale. Qui in piazza della Repubblica all’interno del Collegio Raffaello sorgono “Le Botteghe del Montefeltro” un iniziativa promossa dal GAL Montefeltro Leader e il Comune di Urbino per la promozione e valorizzazione dei prodotti tipici dell’artigianato e della gastronomia locale, dove su prenotazione è possibile degustare alcune tra le più rappresentative produzioni agroalimentari del territorio, selezionate da
Slow Food.

Le attività commerciali: (vedi itinerario n. 5)

> Sassocorvaro
Sul versante nord occidentale della provincia, scen- dendo dalla città ducale, in prossimità di Ca Gallo si scorge la solitaria Torre Cotogna, e proseguendo lungo il corso del Foglia si giunge a Sassocorvaro. Qui la superba mole della Rocca Ubaldinesca, opera di Francesco di Giorgio Martini, sembra stia di guardia al Montefeltro e durante la seconda guerra mondiale, per opera dell’allora Soprintendente di Urbino Rotondi, custodì più di 10.000 opere d’arte e capolavori provenienti da tutta Italia.

 

Le attività commerciali:
– Azienda Agricola Cau e Spada, via Cà Becchetto, tel. 0722 76284 (formaggi)
– Oleificio Venturini Agape, via Nuova 44, Mercatale di Sassocorvaro tel. 0722 76464 (olio extravergine)
– Ristorante Enoteca Vineria “2000”, via Puccini 9, tel. 0722 76274

> Macerata Feltria
Puntando decisamente verso nord, si attraversa l’antico Pitinum Pisaurense, oggi Macerata Feltria, conosciuta per lo stabilimento termale “Pitinum Thermae” che si avvale dell’acqua sulfurea nota fin dall’epoca romana per le proprietà terapeutiche.

Le attività commerciali:
– Macelleria Penserini, via Antimi 24/26, tel. 0722 74209 (carni pregiate)
– Antichi Sapori di Sertori Germano Zona Artigianale Prato, tel. 0722 74158 (prodotti tipici)
– Azienda Agrituristica “La Faggiola”, località Casino Faggiola 3, tel. 0722 74605
– Ristorante La Cantina di Elia, corso Battelli, cell. 339 3918470

> Montecerignone
Situato al centro della regione storica del Montefeltro, su uno sperone di roccia, Montecerignone grazie alla sua posizione strategica, fu per molti anni dimora estiva del Duca Federico. Nel punto più alto del paese, domina la splendida Rocca che nel corso dei secoli ha subito svariati rimaneggiamenti alcuni dei quali ad opera dell’architetto Francesco di Giorgio Martini.

Le attività commerciali:
– Osteria Clementina Ristorantino e Vineria, piazza Clementina 5, tel. 0541 978689

> San Leo
Dopo pochi chilometri da Montecerignone, si inizia a scorgere l’enorme rupe con pareti a strapiombo di San Leo e la sua formidabile Rocca. I secoli sembrano essersi fermati in questo luogo, nella piazzetta dove sorge la Pieve del secolo VIII, al Convento di Sant’Igne, dove San Francesco ebbe la visione del fuoco si respira ancora l’atmosfera di un tempo e per chi volesse anche gustare un antico sapore basta un sorso di “Balsamo di Cagliostro”, liquore di produzione artigianale, digestivo a base di radici di liquirizia.

Le attività commerciali:
– Adriatica Funghi S.r.l., strada Leontina 226, tel. 0541 847020 (commercio funghi)
– Ristorante La Rocca, via Leopardi 16, tel. 0541 916241
– Agriturismo La Lama, strada per Pugliano 4, tel. 0541 926928
– Osteria Taverna delle Ghiande, via Michele Rosa 3, tel. 0541 916158

> Talamello
Scendendo verso Novafeltria, si attraversa il fiume Marecchia e con una pic- cola deviazione si giunge a Talamello nota per il raro formaggio di fossa, dal profumo e colore inconfondibile: “l’ambra di Talamello”. Questo particolare tipo di formaggio, nasce da un antichissimo procedimento di stagionatura nelle viscere della terra, all’interno di grosse buche scavate nella roccia arenaria. A novembre, durante l’apertura delle fosse, il paese si anima con la “Fiera dell’Ambra di Talamello”, e per l’occasione il formaggio si sposa con altri prodotti tipici di ogni parte d’Italia per sperimentare piatti succulenti, stravaganti ma sicuramente gustosissimi.

Le attività commerciali:
– Macelleria Cappella Gianfranco, via D.Monti 33, tel. 0541 921686
– La Locanda dell’Ambra, piazza Garibaldi 28, tel. 0541 920902
– Trattoria “Dal Filosofo”, piazza Garibaldi 30, tel. 0541 920430

Write your comment here ...

Lascia una risposta

footer-loghi